In Consiglio comunale il cordoglio per la scomparsa del Presidente del Parlamento europeo David Sassoli

2' di lettura 13/01/2022 - Un minuto di silenzio durante la seduta di giovedì mattina del massimo consesso cittadino. Il Consiglio comunale ha ricordato il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli, prematuramente scomparso martedì scorso. In apertura dei lavori sono stati il Presidente del Consiglio comunale Marco Trippetti e il sindaco Andrea Sisti ad esprimere il cordoglio della città.

“La notizia della scomparsa del Presidente David Sassoli ha sconvolto tutti, l’Italia, l’Europa, la nostra comunità - sono state le parole del Presidente Trippetti - Oggi ricordiamo un uomo delle istituzioni, che ho avuto l’onore e l’opportunità di conoscere apprezzandone sempre la caratura morale e la semplicità nei modi, caratteristica propria dei grandi uomini.

Sappiamo tutti che sarà la nostra collega Camilla Laureti a subentrare al Parlamento europeo e credo sia la prima volta che un consigliere comunale della nostra città assume l’incarico di europarlamamentare. L’augurio che le faccio, nel ricordo della figura del Presidente Sassoli, è di perseguire l’equità e la giustizia sociale, di lavorare per rimuovere le disuguaglianze, portando avanti con onore e forza questo nuovo impegno. Sono sicuro, conoscendola, che il suo lavoro sarà fruttuoso per la comunità europea e per la nostra comunità, a cui la sua famiglia, con l’impegno dei sindaci Mario e Alessandro Laureti, ha dato tanto in tutti questi anni”.

Anche il sindaco Andrea Sisti, dopo il messaggio di cordoglio espresso martedì a nome della città, ha voluto ricordare il Presidente Sassoli durante la seduta del Consiglio comunale. “La sua presidenza è stata veramente un esempio. La forza di un'Europa delle regioni e delle città è emersa chiaramente proprio grazie alla guida del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli. Dobbiamo fare nostri questi principi e lavorare affinché sia possibile portare questa cultura nei nostri territori. La mescolanza di culture e di diversità poteva, anche in virtù della situazione che si è creata con la pandemia, fare implodere il percorso dell’Unione Europea. La sua capacità di dialogo, la sua ferma convinzione che l’unico orizzonte possibile fosse invece quello di rafforzare questa unità, ha dato nuova linfa alle istituzioni europee. Il suo operato, la sua azione politica ha ribadito un principio importante: quello che facciamo oggi lo dobbiamo alle future generazioni, per consentirgli di vivere in un contesto di opportunità e di valori non basati sulla contrapposizione. Per questo dobbiamo saper lavorare con le istituzioni europee: la nostra regione e la comunità spoletina hanno tanto da dare ad un'Europa che cresce”.

Venerdì 14 gennaio, in occasione dei funerali di Stato (le esequie del presidente del Parlamento europeo si terranno a Roma nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, in Piazza della Repubblica) il Comune di Spoleto esporrà le bandiere a mezz’asta in segno di lutto.​








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2022 alle 12:16 sul giornale del 14 gennaio 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di attualità, spoleto, comunicato stampa, Comune di Spoleto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cEZk





logoEV
logoEV